tartarugaとはイタリア語で亀。この発音の響きがとても好きです。亀のようにの~んびりと、大好きなサッカーのことを中心に書いて行きます。

上記の広告は1ヶ月以上更新のないブログに表示されています。
新しい記事を書く事で広告が消せます。
--.--.-- / Top↑
Aquilaniプレミアでついに先発デビュー。
長かったよ、この日まで。待ちくたびれたあ!!!

dec26-1.jpg

試合前半は、睡魔が襲ってくるような内容でしたが、
後半になり、相手が退場してくれたのも幸いして
キャプテンの気迫のヘッド、ベナユンの追加点があり
久々にちょっと気楽に見ることが出来ました。
dec26-2.jpg
いやあ、このヘッドには感動しました。

dec26-3.jpg
足技、素晴らしい!

アクイのプレーはまだまだフィットしてない部分もあるけれど、
どんどん試合を重ねれば、なんかいい感じになるんじゃないかと。。
まあ贔屓目かもしれませんがね~。
交代する時、サポーターがスタンディングで送り出してくれたのは
きっと本人にとって、すごい後押しになったはず。
dec26-4.jpg
まだちょっと大人しい喜び方??
ローマの時はもっとガチンコいってたのに。。。

W杯に出たい、って気持ちが、きっとこれからのプレーを良くするって信じてます。
イタリアのサイトにも記事がアップされてました。
なんとなく、彼の記事はイタリア語で読むほうがしっくりくるわ。
時間があったら訳すとして、とりあえず、ベタ貼りしておこっと。
1.Anfield Road: tutti in piedi per Aquilani
Minuto 84 di Liverpool-Wolverhampton, tutto Anfield in piedi. Una "standing
ovation" per Alberto Aquilani, grande protagonista nella vittoria conquistata
oggi dai "reds" grazie alle reti di Gerrard e Benayoun. Per il centrocampista
romano una grande giornata dopo i tanti mesi di stop per infortunio. "E' stata
una giornata sicuramente positiva - racconta Aquilani in collegamento telefonico
con Sky Sport 24 -, non giocavo da tanto e ho avuto la possibilità di giocare
dall'inizio. E' stata una gara difficile, per noi è stato fondamentale averla
vinta, per quanto mi riguarda sono felice perchè sono stato fuori tanto tempo e
per me è importante giocare perchè solo così posso recuperare la migliore
condizione".

I tifosi lo hanno applaudito durante la partita e alla fine si sono alzati in
piedi per accompagnarlo fuori dal campo. "Il feeling con il pubblico c'è, mi
hanno accolto bene e si aspettano tanto da me - spiega Aquilani -. Ho un ottimo
rapporto con Benitez, il mister ha preferito gestirmi e non gettarmi nella
mischia per non correre il rischio di possibili ricadute. Anche i compagni,
campioni del calibro di Torres e Gerrard, mi hanno accolto benissimo, loro sono
giocatori incredibili, straordinari, ma anche bravissimi ragazzi, in tanti mi
hanno aiutato ad inserirmi nel gruppo. Questa squadra non merita la classifica
attuale, abbiamo avuto difficoltà ma ne verremo fuori".

Felice al Liverpool, ma sempre innamorato della sua Roma. "Sono nato e cresciuto
a Roma, sono tifoso giallorosso e per me lasciare la mia squadra è stato diverso
da ogni altro giocatore, però qui mi trovo bene, è un'esperienza di vita, oltre
che professionale, molto importante".


Roma continua ad averla nel cuore, con Totti e compagni continua a sentirsi,
anche se per adesso non c'è particolare nostalgia. "Sento regolarmente i miei
compagni, mi è dispiaciuto non poterli salutare dopo che sono andato via. Sono
contento per la squadra che merita questo quarto posto e che può puntare anche a
qualcosa in più, la Roma è una grande squadra, ha avuto difficoltà all'inizio,
ma adesso l'ho rivista quadrata come sempre ed è tornata a giocare bene".

Tanti infortuni, ma la qualità è sempre quella. Marcello Lippi ha sempre
apprezzato il centrocampista romano, il quale sogna ancora ai Mondiali. "Ci
penso sempre, non ho mai smesso di farlo, lo facevo anche quando ero sotto i
ferri - rivela a Sky Sport 24 -. Mi sento parte di quel gruppo e ho un ottimo
rapporto con Lippi, so che devo recuperare il tempo perduto e giocare in una
grande squadra come il Liverpool mi può sicuramente aiutare. Io ci proverò,
voglio far bene e vincere qui, sarebbe davvero importante per me".


2.Aquilani: «Il Liverpool può darmi il Mondiale»
Alberto Aquilani ha fatto il suo esordio dal primo minuto in Premier League con
il Liverpool. E la sua prova contro il Wolverhampton è stata talmente buona che,
quando Rafa Benitez l'ha sostituito all'84', tutto il pubblico di Anfield si è
alzato in piedi per dedicargli una standing ovation. Se a questo si aggiunge che
i Reds hanno vinto 2-0, la giornata per l'ex centrocampista della Roma è stata
perfetta. E, in effetti, Aquilani un paio d'ore dopo la fine del match è ancora
emozionato: «È stata una giornata positiva - dice ai microfoni di Sky Sport 24
-. Era tanto che non giocavo e oggi ho avuto la possibilità di partire
dall'inizio. Era una gara difficile, ma avevamo bisogno dei tre punti. Ci siamo
riusciti e questo è l'aspetto più importante di questa giornata. Ho bisogno di
giocare. Ho perso troppo tempo e per ritrovare la condizione devo giocare».

QUESTIONE DI FEELING - Aquilani parla poi del suo rapporto con i tifosi del
Liverpool, con il tecnico Benitez (che l'ha fortemente voluto) e con i nuovi
compagni, le stelle Steven Gerrard e Fernando Torres su tutti. «Con la Kop (la
curva del Liverpool, ndr) ho un feeling molto positivo - racconta il
centrocampista -. Mi hanno accolto bene. Si aspettano tanto da me. Con Benitez
ho un buon rapporto. Finora mi ha gestito. Adesso devo trovare la continuità.
Gerrard e Torres? Anche con loro ho un buonissimo rapporto. Mi hanno accolto
benissimo. Sono giocatori incredibili e ragazzi eccezionali. Mi hanno aiutato a
inserirmi nel gruppo».

ADATTAMENTO - Aquilani racconta poi le difficoltà del suo approccio con la nuova
realtà inglese. «Io mi sono trovato in una situazione diversa da qualunque altro
giocatore - dice -. Sono nato a Roma, ho giocato nella Roma e sono tifoso della
Roma, quindi per me è stato differente. Ma questa è un'esperienza calcistica e
di vita completamente nuova. Sto imparando un'altra lingua. Sono contento di
stare qui. Farò del mio meglio».

BOXING DAY - Per Aquilani, come anche per Roberto Mancini e Carlo Ancelotti,
questo è stato il primo Santo Stefano - o boxing day, come dicono gli inglesi -
passato in campo. Un'esperienza che all'ex giallorosso è piaciuta solo a metà:
«Qui c'è un clima particolare - afferma - diverso rispetto all'Italia. Io ero
abituato ad andare a casa e passare il Natale con la mia famiglia, quindi è
un'esperienza diversa e molto positiva. Ma credo che uno stop di una settimana
faccia bene ai giocatori, magari anche più avanti nella stagione».

LA SANTONA - In settimana ha fatto notizia la presunta visita di Aquilani alla
clinica belgradese della cosiddetta "dottoressa placenta". Ma il centrocampista
dei Reds nega recisamente che la cosa sia mai avvenuta, come invece riportato
dai tabloid britannici: «Non sono stato mai da nessuna maga - si inalbera -.
Sono rimasto a Liverpool a lavorare. Tengo però a precisare che questa signora
non è una maga, ma una che fa trattamenti diversi rispetto agli altri. Qualche
compagno c'è andato, ma non io. Questa storia non è assolutamente vera».

ITALIANI - Aquilani e Ancelotti sono in Inghilterra da quest'estate. Oggi,
invece, ha fatto la sua conoscenza con la realtà inglese un altro italiano,
Roberto Mancini, che ha esordito con vittoria sulla panchina del Manchester
City. «Fa un bell'effetto - commenta Aquilani -. Tutti gli italiani devono
essere contenti perché è una panchina prestigiosa in questo momento. Penso che
farà bene. Gli faccio il mio in bocca al lupo anche se è una diretta
concorrente».

VECCHI AMICI - Aquilani parla poi dei suoi vecchi compagni della Roma, in primis
Francesco Totti e Daniele De Rossi, romani e romanisti come lui: «Li sento
regolarmente. Con loro e non solo con loro ho un buon rapporto. Mi dispiace solo
di non essere potuto andare a salutarli. Sono stato due volte a Roma e tutte e
due le volte la squadra non ha potuto incontrarmi. Mi dispiace molto». Sempre a
proposito di Roma, Aquilani fa i complimenti a Claudio Ranieri, che l'anno
scorso ha cercato di portarlo alla Juventus e che non l'ha ritrovato in
giallorosso quando ha raccolto l'eredità di Luciano Spalletti: «Penso che quello
che sta facendo la Roma è tutto meritato - afferma Alberto - e penso che possano
fare ancora di più. La Roma è una grande squadra. Ha avuto un momento di
difficoltà all'inizio, ma adesso li vedo quadrati».

MONDIALE - Ultimo pensiero a Sudafrica 2010. Aquilani ha sei mesi per dimostrare
a Marcello Lippi di meritare la convocazione. Ma sa che non sarà semplice: «Al
Mondiale ci penso da sempre - dice -. Anche quando mi trovavo sotto i ferri
pensavo che il mio obiettivo fosse di andare al Mondiale. È chiaro che ho perso
tanta strada: non è facile. Ma giocare col Liverpool può aiutarmi. Io ci
proverò, poi Lippi deciderà quello che è meglio».

corriere dello sportの写真
2009.12.28 / Top↑
上記広告は1ヶ月以上更新のないブログに表示されています。新しい記事を書くことで広告を消せます。